News

La nostra lotta alla disinformazione in Russia e non solo

Mentre i combattimenti in Ucraina e il loro tributo in vite umane continua a catturare l’attenzione globale, infuria un’altra guerra: la guerra sulle informazioni oggettive e concrete in Russia e nei paesi che la sostengono. I media che si battono contro i punti discutibili del Cremlino vengono censurati o chiusi. Giornalisti indipendenti fuggono dal Paese per non rischiare di essere multati o arrestati.

 

In assenza di media neutrali in Russia, Wikipedia e il lettore offline Kiwix stanno colmando il vuoto. Le visualizzazioni della Wikipedia russa sono aumentate in modo significativo, mentre i download dell’enciclopedia tramite Kiwix sono aumentati di 50 volte.

 

Oltre 4000 editori di Wikipedia in Russia stanno lavorando per mantenere l’enciclopedia online aggiornata. Questo lavoro è spesso rischioso, perché il Cremlino ha recentemente emanato una legge che porta a 15 anni di carcere chiunque diffonda quelle che vengono considerate fake news, o informazioni che non sono in linea con la versione degli eventi di Mosca.

 

Nel frattempo, nella vicina Bielorussia, l’importante editore di Wikipedia Mark Bernstein è stato da poco arrestato per aver “diffuso informazioni false contro la Russia”. Oltre a perseguire i singoli contributori, il Cremlino ha anche minacciato di multare Wikipedia per aver diffuso informazioni errate e ha bloccato totalmente il sito in Russia.

 

Una delle missioni di Wikimedia CH è sostenere il libero accesso a informazioni imparziali e combattere la disinformazione in tutto il mondo. Il lettore offline Kiwix, che Wikimedia CH ha aiutato a creare e continua a supportare con finanziamenti e partecipazione nella gestione, è un esempio della nostra missione attiva.

 

Questi sforzi sono possibili grazie alle donazioni dei nostri sostenitori e degli utenti di Wikipedia. Per aiutarci a combattere la disinformazione in tutto il mondo, ti chiediamo gentilmente di prendere in considerazione la possibilità di fare una donazione deducibile dalle tasse cliccando sul link in basso.

 

UNISCITI ALLA LOTTA CONTRO LA DISINFORMAZIONE